Articles

Ossido rameoso

Proprietà chimiche dell’ossido rameoso, usi, produzione

Descrizione generale

l’ossido rameoso appare come cristallo cubico rosso scuro o polvere cristallina giallo-arancio, essendo tossico. Ha una densità relativa di 6,04 con il punto di fusione di 1235 ° C. Quando viene riscaldato a 1800 °C, può subire decomposizione e rilasciare ossigeno. Sebbene possa essere presentato stabilmente, può essere gradualmente ossidato in ossido di rame nell’aria umida. È insolubile in acqua ed etanolo, essendo solubile in acido solforico diluito e può essere soggetto a sproporzione in solfato di rame e rame metallico. Quando disciolto in acido nitrico, può essere ossidato in nitrato di rame. Può essere dissolto in acido cloridrico concentrato o ammoniaca e generare rispettivamente H3 complesso stabile o complesso incolore+. Quest’ultimo può essere facilmente ossidato dall’aria a blu 2+.
L’ossido rameoso è presentato in natura sotto forma di cuprite. Può essere ottenuto aggiungendo quantità appropriata di idrato di idrazina nella soluzione di acetato di rame o aggiungendo l’agente riducente come il glucosio alla soluzione alcalina (aggiungere tartrato di potassio di sodio o citrato per prevenire la precipitazione di idrossido di rame) di sale di rame. Secondo il metodo di preparazione e la dimensione delle particelle, l’ossido rameoso ha diverse dimensioni tra cui i colori giallo, rosso o marrone.
L’ossido di rame può essere utilizzato come colorante (rosso) per la produzione di vetro rosso, smalto di porcellana rossa e ceramica, vernice di fondo della nave, fungicidi agricoli, catalizzatore di sintesi organica, materiali raddrizzatori e rivestimenti di fondo, utilizzati anche nell’industria galvanica e utilizzati come catalizzatore di sintesi organica. L’ossido rameoso può anche essere usato come agente riducente nella determinazione del contenuto di azoto nei composti azoici.
Il metodo per la preparazione industriale dell’ossido rameoso avviene attraverso la calcinazione della polvere di rame precipitata e della miscela di ossido di rame in un sistema chiuso sigillato.

polvere di ossido rameoso

Proprietà chimiche

L’ossido rameoso è una polvere cristallina da gialla a rossa. La differenza di colore è causata dalla dimensione delle particelle. La struttura è di tipo rame rosso struttura (sistema di cristallo cubico). La densità relativa: 6.04; il punto di fusione: 1232 °C con il calore di formazione essendo 166.67 kJ / mol. A 1800 °C, perderà ossigeno, essendo insolubile in acqua e solubile in ammoniaca con l’azione con acido cloridrico concentrato producendo polvere di cristallo di cloruro rameoso bianco.

L’ossido di rame contiene quantità in eccesso di atomi di ossigeno con la comparsa di fori di reticolo Cu + che svolge un ruolo nella ricezione di elettroni. È un semiconduttore di tipo P. Il livello di energia è di circa 1,5 eV con il livello di energia accettante che è 0,3 ~ 0,5 eV sopra la banda di valenza. Inoltre, è ben noto che lo spettro degli atomi di eccitazione di assorbimento rappresenta la configurazione degli atomi di idrogeno.
Può assorbire anidride carbonica a temperatura ambiente, ma può essere rilasciato dopo essere riscaldato nel 60 ~ 70 °C. L’ossido di rame, quando viene ridotto con idrogeno a 150 °C, può essere convertito in ossido rameoso; se c’è ossigeno, dopo un adeguato riscaldamento (200 °C), l’ossido rameoso può tornare all’ossido di rame, prendendo questa proprietà, possiamo rimuovere la quantità di ossigeno contenuta nel gas di azoto, 2CuO + H2 = Cu2O + H2O 2Cu2O + O2 +
Questo prodotto può essere fatto reagire con acido cloridrico concentrato, generando polvere cristallina bianca di cloruro rameoso.
Il processo di produzione industriale dell’ossido rameoso consiste nell’utilizzare il rame metallico per ridurre il minerale di ossido di rame o prendere il rame come elettrodo per elettrolizzare la soluzione di cloruro di sodio. L’ossido rameoso è tossico e può essere usato come germicida per le colture agricole; può essere incorporato nella vernice del fondo della nave per impedire la crescita di alghe e molluschi attaccati al fondo della nave. L’ossido rameoso ha proprietà semiconduttori ed è comunemente usato per essere imballato con rame in un raddrizzatore rameoso. L’ossido rameoso, l’acido acetico e l’ammoniaca possono essere formulati nella soluzione del diammonio dell’acetato, essendo una lozione eccellente dell’ammoniaca di rame che può assorbire il monossido di carbonio, usata per lavare via la piccola quantità delle impurità del monossido di carbonio durante la produzione di gas idrogeno facendo uso del sistema del gas dell’acqua nella pianta Preparazione e reazione di assorbimento:
Cu2O + 2HAc + 4NH3 = 2 Ac + H2O
Ac + CO + NH3 = Ac * CO
La lozione di cuprammonio, dopo aver assorbito il monossido di carbonio, dopo il trattamento termico a pressione ridotta, può essere riciclata per l’uso. La soluzione di ioni di coordinazione diamminecopper formulata dall’ossido rameoso è facile da reagire con l’ossigeno, essendo comunemente usata come disaeratore di gas.

Germicida

L’ossido rameoso è un germicida protettivo, in grado di inibire efficacemente la crescita miceliale e causare la distruzione dei suoi organi riproduttivi, essendo in grado di prevenire la diffusione. Può essere utilizzato per il trattamento delle sementi e spray fogliare. Può essere utilizzato nella medicazione dei semi per la prevenzione dell’oidio, della malattia del punto del foglio, della peronospora, della crosta e della malattia della putrefazione. Può applicarsi all’ammollo del seme degli spinaci, della barbabietola, del pomodoro, del pepe, del pisello, della zucca, del fagiolo del rene e del melone come pure alla spruzzatura per impedire e curare la malattia dell’albero da frutto. Può anche essere usato per la medicazione dei semi, uccidendo lumache e lumache.

Tossicità

Questa polvere del prodotto, una volta presentata ad un contenuto dell’aria di essere 0.22 ~ 14 mg / m3, può causare l’avvelenamento acuto a 1 ~ 2 h dopo lavoro, manifestato come mal di testa, debolezza, faringe e rossore congiuntivale, nausea, dolore muscolare e a volte vomito e diarrea, affaticamento e l’aumento della temperatura corporea. Un giorno dopo, la temperatura corporea può tornare alla normalità, ma le persone possono ancora sentirsi deboli e soffrire di mal di testa, vertigini, polso rapido e aumento dei linfociti. L’avvelenamento cronico si manifesta come: la pelle locale, i capelli e la congiuntiva dei lavoratori esposti a composti di rame a volte diventano verde giallastro o verde scuro; la gomma di loro mostra un bordo rosso scuro o cremisi.
È irritante per la pelle con la polvere può stimolare agli occhi e causare ulcere corneali.
Per l’avvelenamento acuto, le persone dovrebbero usare una certa quantità di soluzione K4 per la lavanda gastrica o bere latte.
La concentrazione massima consentita nell’aria è 0,1 mg/m3.
Le persone possono indossare maschere, occhiali antipolvere, indossare tute protettive. La gente ha bisogno di fare la doccia dopo il lavoro.

Proprietà chimiche

Appare come polvere cristallina cubica ottaedrica rossa o rossa scura. È insolubile in acqua e alcool, solubile in acido cloridrico, cloruro di ammonio e ammoniaca e leggermente solubile in acido nitrico. Se disciolto in acido cloridrico, può produrre polvere di cloruro rameoso biancocristallino. Può essere sciolto in soluzione concentrata di alcali e cloruro ferrico.

Utilizza

1. Può essere utilizzato per il rivestimento di rivestimento inferiore della nave, germicida di pesticidi e smalto e utilizzato per raddrizzatore di ossido di rame, fotocellula, elettrodeposizione e produzione di sale di rame.
2. Può essere utilizzato nella produzione di vernici antivegetative (utilizzate per uccidere animali marini di basso livello), pesticidi e vari sali di rame, reagenti analitici e vetro rosso. Può anche essere utilizzato nella placcatura del raddrizzatore nell’industria elettrica. Può anche essere usato come colorante per ceramica e smalto.
3. Può essere usato come reagenti analitici e germicida.
4. Può essere utilizzato come agente riducente per la determinazione del contenuto di azoto in composti azoici, smalto rosso, elettrodeposizione, germicida, vetro rosso, vernice di fondo della nave, sterilizzazione dei semi delle piante e catalizzatore.

Metodo di produzione

La polvere di rame secca, dopo la rimozione delle impurità, viene miscelata con ossido di rame e inviata nel forno di calcinazione per essere riscaldata a 800 ~ 900 ℃ per essere calcinata in ossido rameoso. Dopo aver estratto, utilizzare un magnete per aspirare le impurità meccaniche e poi fracassato a 325 maglie, rendendo i prodotti di ossido rameoso. Se prendiamo il solfato di rame come materie prime, dovremmo prima usare il ferro per ridurre il rame contenuto nel solfato di rame. Le fasi di reazione successive sono le stesse del metodo che utilizza la polvere di rame come materia prima. Il suo processo di reazione è:
Cu + CuO→Cu2O
Il metodo di riduzione del glucosio sarà una soluzione di solfato di rame miscelata con glucosio e soluzione di idrossido di sodio è stata aggiunta alla reazione, la formazione di ossido rameoso, filtrato, risciacquato, essiccato sistema schiacciato nei prodotti di ossido rameoso.
CuSO4 + 2NaOH → Na2SO4 + Cu (OH) 2 ↓
2Cu (OH) 2 + CH2OH (CHOH) 4CHO → Cu2O ↓ + 2H2O + CH20H (CHOH) 4COOH
metodo Elettrolitico: in ferro-foderato cella elettrolitica con rivestimento in PVC, lamiera di rame è utilizzato come anodo e la lastra di rame come catodo, di cromato di potassio è usato come additivo e soluzione salina come elettrolita, che contiene 290 a 310 g/L di cloruro di sodio, Da 0,3 a 0,5 g/L di potassio cromato. L’elettrolisi viene effettuata a condizione che la temperatura sia 70-90 °C, il pH sia da 8 a 12 e la densità di corrente sia di 1500 A/m2, possiamo produrre ossido rameoso con il precipitato che viene separato, risciacquato, filtrato ed essiccato per ottenere ossido rameoso. La sua reazione è:
Catodo reazione: 2H ++ 2e → H2O
Anodica reazione: Cu-2e → Cu +
2Cu ++ 2C1-→ Cu2C12
Cu2C12 + 2NaOH → Cu2O ↓ + H2O + 2NaCl

Pericoli & Informazioni sulla Sicurezza

Categoria : Insetticidi
Tossicità classificazione: altamente tossico
Tossicità Acuta: Orale-ratto DL50 470 mg/kg; celiaca-LD50 mouse: 380 mg / kg
Infiammabilità e proprietà pericolose: Non combustibile con il fuoco producendo fumi tossici contenenti rame
Caratteristiche di stoccaggio e trasporto: il tesoro dovrebbe essere di bassa temperatura, buona ventilazione e asciugatura; conservarlo separatamente dalle materie prime alimentari.
Agente estinguente : acqua, anidride carbonica, polvere secca, sabbia
Standard professionale: TWA 0,1 mg Cu/m3; STEL 0,2 mg Cu/m3

Proprietà chimiche

L’ossido di rame(I), Cu2O, si presenta in natura come la cuprite minerale marrone rosso o rossastro in una morfologia cristallina cubica o ottaedrica. I materiali sintetici appaiono variamente come polveri gialle (un po ‘ piroforiche), arancioni, rosse o viola, a seconda delle dimensioni delle particelle. L’ossido di rame(I) è stabile in aria secca, ma si ossida lentamente in ossido di rame(II), in aria umida. È praticamente insolubile in acqua ma si dissolve in acidi complessanti come HCl e in ammoniaca acquosa per formare complessi di rame(I). Negli acidi solforici e nitrici diluiti si ottiene una sproporzione con i sali solubili di rame(II) e la polvere di rame.

Usi

Fungicida; antisettico per calze a rete; in vernici antivegetative per uso marino; in cellule fotoelettriche; come pigmento rosso per vetro, smalti ceramici; in paste di brasatura; in raddrizzatori; come catalizzatore.

Usi

L’ossido di rame (I) è usato come pigmento rosso per il vetro; nelle vernici antivegetative; fungicida.

Definizione

Per il minerale nativo vedi cuprite.

Definizione

Polvere rossa insolubile preparata mediante riscaldamento del rame con ossido di rame(II) o riduzione di una soluzione alcalina di solfato di rame(II). L’ossido di rame(I) è facilmente ridotto dall’idrogeno quando riscaldato; è ossidato all’ossido di rame(II) quando riscaldato all’aria. È utilizzato nell’industria del vetro. L’ossido di rame(I) subisce una sproporzionazionein soluzioni acide, producendo ioni di rame(II) e rame. L’ossido si dissolverà in acido cloridrico concentrato a causa della formazionedel complesso ion -.L’ossido di rame(I) è un solido covalente.

Preparazione

L’ossido di rame(I) si decompone sopra i 1800°C ma può essere preparato riscaldando il metallo di rame in aria sopra i 1030°C. Per evitare ulteriori ossidazioni, il materiale deve essere raffreddato in atmosfera inerte. Temperature più basse possono essere utilizzate per produrre l’ossido se il materiale viene miscelato con un agente riducente come il carbonio e riscaldato a 750°C in un’atmosfera inerte. Il prodotto deve essere stabilizzato con acido isoftalico o olio di pino (Ayers, 1953). Un ossido di rame (I) particolarmente stabile può essere preparato miscelando polvere di rame e ossido rameico in quantità stechiometriche e riscaldando a 800-900°C. Temperature più basse possono essere utilizzate se si aggiungono ammoniaca o alcuni sali di ammonio alla miscela (Day, 1969; Drapeau e Johnson, 1956; Drapeau e Johnson, 1959).

Pericolo

Tossico per ingestione.

Profilo di sicurezza

Moderatamente tossico per ingestione. Effetti riproduttivi sperimentali. Un fungicida. Reazione violenta, potenzialmente esplosiva con acido perossiformico concentrato. Reazione violenta quando riscaldato con alluminio. Vedi anche COMPOSTI DI RAME.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.