Articles

Il calcolatore della fertilità umana

Craig Medical Distribution

Quanto segue può essere una risorsa utile per calcolare facilmente e rapidamente le date chiave di fertilità attese da un individuo in base alla media media delle statistiche mediche storiche relative alle mestruazioni femminili, all’ovulazione e ai cicli ormonali. Si prega di notare che i risultati ottenuti da questo calcolatore di fertilità possono essere specificamente approssimativi per l’individuo e nessuna garanzia per quanto riguarda l’accuratezza di questi risultati è inteso o implicito. Si prega di consultare la discussione sulla fase luteale sotto

La maggior parte delle donne ha una fase luteale che dura 10-14 giorni. Con la media normale di 14 giorni. Questo è il momento in cui il follicolo scoppia e poi si trasforma in un corpo luteo, che secerne il progesterone. Nella fase luteale, l’estrogeno non è più l’ormone predominante (come era nella fase follicolare); invece il progesterone è predominante. La produzione di progesterone avviene da 7 a 8 giorni dopo l’ondata di LH, al momento approssimativo dell’impianto se la fecondazione dell’ovulo ha avuto successo e si è verificato il concepimento. La durata della fase luteale è generalmente di 14 giorni per la maggior parte delle donne a meno che non si verifichi una gravidanza. L’unico modo per determinare l’esatta lunghezza della fase luteale per il ciclo mestruale di un individuo è attraverso esami del sangue specifici dell’ormone. A meno che tu non sia certo della lunghezza media della fase luteale, usa i giorni 14 predefiniti.

Fasi del Ciclo Mestruale

Fase Follicolare

Fase Luteale

Giorni 1-14

Giorni 15-28

Pre-ovulatoria
prima l’uovo maturo viene rilasciato dalle ovaie

Post-ovulatoria,
dopo che l’uovo maturo viene rilasciato dalle ovaie

Nota: Poiché il progesterone causa un innalzamento della temperatura corporea basale, la misurazione giornaliera della temperatura corporea basale può essere utilizzata per determinare se si è verificata o meno l’ovulazione. Le temperature basali del corpo non possono essere utilizzate per predire l’ovulazione, poiché l’aumento di temperatura non si verifica fino a dopo l’ovulazione, ma può confermare che l’ovulazione si è verificata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.