Articles

Habitat dei pinguini

Dove vivono i pinguini?

A meno che non sia un pinguino delle Galapagos (Spheniscus mendiculus), nessuna delle specie di pinguino raggiunge l’emisfero settentrionale, poiché sono uccelli che vivono solo nell’emisfero australe. Secondo la specie, possono vivere in Antartide, Australia, Nuova Zelanda, Cile, Argentina, Sud Africa e diverse isole situate tra le latitudini 45º e 58º Sud.

Tuttavia, nessun luogo o isola sembra un luogo adatto per vivere. Pinguini richiedono habitat dove la natura fornisce loro un riparo, cibo a sufficienza, e lo spazio dove possono interagire e riprodursi. Un habitat è un’area in cui una specie vive perché consente la sua sopravvivenza, lo sviluppo e la riproduzione aumentando le sue possibilità di sopravvivenza.

Tipicamente, i membri di una specie seguono il percorso di evoluzione nel corso dei secoli per adattarsi pienamente alle condizioni dei loro habitat, motivo per cui i pinguini hanno uno strato di piume che li isola dal vento e dalle basse temperature del loro habitat. Tutti i pinguini mantengono una temperatura corporea tra i 38º e i 39º C indipendentemente dalle condizioni fredde dei loro habitat.

Distribuzione dei pinguini.

Pinguini di Adelie in Antartide, regioni remote e fredde.

Il pinguino imperatore (Aptenodytes forsteri) è la specie che vive nell’habitat più freddo di tutti poiché alcune zone antartiche raggiungono una temperatura fredda come-40º o-60º C. Per resistere agli effetti di questo clima rigido, le loro piume e il loro abbondante grasso corporeo sono le loro migliori risorse.

Ma gli habitat dei pinguini non sono sempre freddi; alcuni possono essere caldi e temperati, e i pinguini riescono a sopravvivere, finché l’ambiente non è arido perché il loro corpo non può sopportare in tale ambiente. Ad esempio, il pinguino delle Galapagos vive molto bene in queste isole tropicali; tuttavia, in un luogo dove l’acqua non raggiunge più di 28º C, nell’Africa meridionale, c’è anche una specie di pinguini.

I biomi che abitano i pinguini sono costieri e oceanici, quindi sono sempre accanto al mare, dove ottengono il loro cibo. Alcune specie trascorrono fino all ‘ 80% della loro vita in acqua o diversi mesi durante l’anno nell’oceano e usano solo iceberg come luoghi di riposo.

Se è il momento di stabilirsi a terra, preferiscono isole e siti continentali remoti, privi di predatori, per ridurre il pericolo e avere maggiori possibilità di sopravvivenza. Il luogo più meridionale dove possono vivere temporaneamente è a Cape Royds, un promontorio nel Mare di Ross in Antartide.

 Habitat naturale dei pinguini.

Pinguini re sulla spiaggia.

Quali caratteristiche sembrano i pinguini stabilirsi su un sito?

-Clima e temperatura dell’acqua.
Dipende dalla specie perché mentre i pinguini delle Galapagos resistono a un clima caldo, i pinguini Adelie (Pygoscelis adeliae) hanno bisogno di basse temperature per evitare di svenire; ecco perché, insieme ai pinguini imperatore, sono le uniche altre specie che vivono tutta la loro vita in Antartide. In entrambi i casi, hanno sviluppato adattamenti, sia per dissipare il calore o per salvarlo in base alle circostanze.

La temperatura dell’acqua deve essere fredda o almeno fredda, a causa della densità delle loro piume. Nelle zone tropicali dove vivono alcune specie, l’acqua è di solito circa 10° C più fredda della loro temperatura corporea, quindi se si surriscaldano, entrano nell’oceano.

-Disponibilità di cibo.
Di solito si stabiliscono in luoghi vicino alle correnti oceaniche che trasportano acqua fredda e ricca di sostanze nutritive, il che significa che ci sono anche krill e altre prede.

Molte colonie di pinguini vivono vicino alla corrente circumpolare antartica, alla corrente Benguela e alla corrente Humboldt.

– Mancanza di predatori.
Come accennato, si assicurano di nidificare in aree in cui i predatori non possono facilmente accedere. A causa del pericolo di essere attaccati, le colonie di nidificazione sono molto dense.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.