Articles

Allattamento al seno: quanti anni è troppo vecchio?

Negli ultimi mesi l’allattamento al seno è stato spesso evidenziato nelle notizie. Dalla copertina della rivista Time che mostra un allattamento al seno di quattro anni, ai dibattiti sull’allattamento in pubblico, sembra che tutti abbiano un’opinione su come e quando le donne dovrebbero allattare. La maggior parte delle persone concorda sul fatto che l’allattamento al seno di un neonato è una buona cosa, ma la conversazione si trasforma rapidamente in un dibattito quando si discute l’allattamento al seno dei bambini più grandi.

L’allattamento al seno prolungato è definito come allattamento al seno oltre il primo anno. Ma, prima di iniziare a criticare o parlare di “danno psicologico” ai bambini, diamo un’occhiata a quanto sia comune l’allattamento al seno esteso. Secondo il CDC, solo il 75% dei bambini viene mai allattato al seno. I tassi sono diminuiti al 43,8% a 6 mesi e al 22,4% a 1 anno. Solo il 5,7% dei bambini allatta ancora a 18 mesi. Se guardiamo l’allattamento al seno esclusivo i numeri scendono ancora di più al 33,5% dei bambini a 3 mesi e al 13,8% dei bambini a 6 mesi. Se solo il 5% dei bambini allatta ancora a 18 mesi, è logico supporre che una percentuale molto minore di bambini allatti ancora a tre, quattro o addirittura cinque anni.

6 mesi 1 anno 18 mesi
Alcuni allattamento al seno 43.8% 22.4% 5.7%
l’allattamento al seno Esclusivo 13.8%

*fonte: CDC

L’American Academy of Pediatrics (AAP) raccomanda l’allattamento al seno esclusivo per circa 6 mesi e ha continuato l’allattamento al seno per 1 anno o più. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) raccomanda l’allattamento al seno esclusivo per i primi 6 mesi con l’allattamento al seno continuato per 2 anni o più. Si potrebbe notare che non vi è alcuna menzione di un taglio o l’età di svezzamento. In effetti, entrambi i gruppi consigliano di continuare l’allattamento al seno per tutto il tempo in cui è vantaggioso sia per la madre che per il bambino. Dati questi numeri, penso che sia il momento di smettere di preoccuparsi del meno del 5% dei bambini che allattano “troppo a lungo” e invece iniziare a concentrarsi sul motivo per cui più donne non iniziano l’allattamento al seno e perché così tante donne che iniziano l’allattamento al seno si fermano presto.

L’allattamento al seno non è così facile come molti sostenitori dell’allattamento al seno vorrebbero farci credere. La maggior parte delle donne ha un’esperienza limitata anche vedendo qualcun altro allattare prima di tentare di allattare per la prima volta. Ho affrontato molte sfide nelle prime settimane come mio figlio ed io sia imparato ad allattare. Da un fermo povero, ad un’allergia alla lanolina e ad un’infezione furiosa del lievito, allattare era tutt’altro che facile o divertente all’inizio. Sono stato fortunato e in grado di prendere 12 settimane di congedo di maternità ed è stato circondato da un meraviglioso sistema di supporto di persone. Non tutte le madri sono così fortunate. Quando mio figlio aveva tre settimane ho incontrato un’altra madre che lavorava come cameriera. Ha menzionato come voleva davvero allattare al seno, ma lo ha trovato troppo impegnativo con il suo lavoro. Ho chiesto quanti anni aveva il suo bambino e lei ha risposto ” due settimane.”Il suo bambino aveva solo due settimane ed era già tornata al lavoro da una settimana! Non aveva scelta, finanziariamente la sua famiglia aveva bisogno di lei per lavorare e non si qualificava per il congedo di maternità retribuito. Purtroppo, scenari come questo sono fin troppo comuni.

Mentre FMLA è grande in teoria, troppe donne non si qualificano e molti di coloro che si qualificano lavoro per le aziende in cui il congedo non è retribuito. Dobbiamo garantire che tutte le donne che vogliono allattare al seno ricevano gli strumenti di cui hanno bisogno per avere successo. Ciò significa implementare pratiche più amichevoli per i bambini negli ospedali, aumentare l’accesso al congedo di maternità retribuito e sostenere le donne che hanno bisogno di pompare sul posto di lavoro. Dobbiamo smettere di criticare le donne che allattano al seno e iniziare a celebrare le relazioni di allattamento al seno di successo intorno a noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.